Google Ads: La Concorrenza è Sempre Più Alta

Aumento concorrenza online

Ti sei accorto di un aumento di concorrenti online e di un incremento del costo per clic (CPC) delle tue campagne con Google Ads?

Se è così, non sei il solo. Negli ultimi anni, il mercato della pubblicità online in Italia ha registrato una forte crescita.

Questo aumento è stato costante, ma ha avuto un’impennata durante la pandemia. Infatti, secondo un rapporto di eMarketer, le spese globali per la pubblicità di ricerca (che include il SEM) sono aumentate da 234,3 miliardi di dollari nel 2020 a 294,6 miliardi di dollari nel 2021. Questo accrescimento è stato guidato da una serie di fattori:

  • La pandemia.
  • L’aumento della domanda di prodotti e servizi online.
  • La crescente importanza della ricerca online.
  • La disponibilità di strumenti e risorse SEM più facili da usare.

L’aumento della concorrenza online si è fatto particolarmente sentire nel settore delle campagne PPC di Google Ads. La concorrenza per le parole chiave più rilevanti è sempre più veemente. Ciò significa che le aziende devono investire di più per assicurarsi un posizionamento elevato nei risultati di ricerca a pagamento.

Quali sono i settori più colpiti dall’aumento della concorrenza PPC?

Sempre secondo il rapporto di eMarketer, i comparti merceologici che hanno registrato gli aumenti più significativi sono:

  • Commercio al dettaglio.
  • Servizi finanziari.
  • Assicurazioni.
  • Turismo.
  • Istruzione.

Costi PPC Google Ads dal 2020 al 2023

Come puoi notare dal grafico, il CPC è aumentato in modo significativo in tutti questi settori negli ultimi quattro anni (da gennaio 2020 a novembre 2023).

Quanto incide sui costi l’aumento della concorrenza su Google Ads?

Ecco alcuni esempi sull’aumento del CPC delle campagne di ricerca con Google Ads in Italia:

– La parola chiave “assicurazione auto” ha registrato un aumento del costo medio per clic (CPC) del 20% nel 2023 rispetto al 2022.

– La keyword “hotel Roma” ha registrato un aumento del CPC del 15% nel 2023 rispetto al 2022.

– La query di ricerca “corso di inglese online” ha registrato un aumento del CPC del 10% negli ultimi dodici mesi.

– La parola chiave “avvocato” ha registrato un aumento del costo medio per clic del 30% nel 2023 rispetto al 2022.

– Le parole chiave “viaggi” e “voli low cost” hanno avuto un aumento del 15% rispetto un anno fa.

Anche le Performance Max hanno contribuito ad alzare i costi

Secondo un rapporto di Merkle, le campagne Performance Max hanno contribuito a un aumento del 10-15% dei costi PPC sulle campagne di Google Ads. Ma per molte aziende italiane si sono rilevate un flop.

Il dato oggettivo è che l’asticella si è alzata, di conseguenza le aziende che investono online devono essere pronte a misurarsi con altri attori che offrono prodotti e servizi simili.

Concorrenza online più alta

Per competere efficacemente in un mercato PPC sempre più agguerrito, gli inserzionisti non devono solo preoccuparsi di ottimizzare le campagne di Google Ads, devono avere pagine web ottimizzate SEO e soprattutto adottare un approccio strategico alla propria attività. Questo metodo cambierà in funzione dei tuoi obiettivi di marketing, ma in generale dovrebbe includere i seguenti elementi:

  • Un’analisi approfondita del pubblico di destinazione.
  • La scelta delle parole chiave giuste.
  • La creazione di annunci efficaci.
  • Il monitoraggio e l’ottimizzazione delle campagne.

In conclusione, l’aumento della concorrenza online nelle campagne PPC di Google Ads è una tendenza che si sta consolidando. Le aziende che vogliono competere in questo mercato devono adottare un approccio strategico e investire in risorse e competenze adeguate.

Cosa ne pensi? Hai già preso qualche misura per affrontare questa situazione?

Quali sono le parole chiave su cui stai investendo?

Contatta Seofita per una consulenza personalizzata

Create your account